Filtri H-Alpha

Marche

Ricerca avanzata

Categoria

Mostra tuttiNascondi

Prezzo

In stock

In offerta

Informazioni

Acquisti facili

Novità

Invia ad un amico

Invia ad un amico

FILTRO H-ALFA QUANTUM DIGITAL PE 0.4 ANGSTROM

FILTRO H-ALFA QUANTUM DIGITAL PE 0.4 ANGSTROM

Destinatario :

* Campi richiesti

  o  Annulla

FILTRO H-ALFA QUANTUM DIGITAL PE 0.4 ANGSTROM

Daystar Filters

DA-.4QPE

Nuovo

14 198,00 €

Da ordinare

Aggiungi alla lista dei desideri

Segui prezzo

Segui questo prodotto e scopi se vi saranno offerte. Inserisci semplicemente il tuo indirizzo email e sarai avvisato con un messaggio.

Email non valida

Guarda
L’osservatore particolarmente interessato allo studio delle protuberanze generalmente preferisce una banda passante più larga (0.7-0.8Ǻ); coloro che si vogliono dedicare agli elusivi dettagli della superficie solare hanno bisogno di maggior contrasto e di filtri con banda passante molto stretta (0.3-0.6Ǻ). Bisogna inoltre ricordare che la banda passante va scelta anche in funzione del diametro del prefiltro di rigetto ERF (contattare il servizio tecnico Skypoint per maggiori consigli).
  • 0.8-0.7Ǻ: dedicate principalmente all’osservazione delle protuberanze solari
    0.8Ǻ: questa banda passante è una scelta ideale ed economica per chi è interessato alle sole protuberanze solari essendo molto luminosa anche per le più deboli protuberanze. I dettagli della cromosfera sul disco solare però sono poco contrastati e si vedranno solo le caratteristiche più evidenti.
    0.7Ǻ: questa banda aggiunge contrasto ai dettagli sul disco solare rispetto alla banda da 0.8Ǻ. Le protuberanze saranno ugualmente visibili ma la cromosfera sul disco solare assumerà maggiore contrasto, lasciando osservare dettagli più fini e delicati come le linee di campo magnetico e i filamenti.
  • 0.6Ǻ: questa banda è forse la scelta più intermedia. Permette di vedere tranquillamente le protuberanze solari e offre un eccellente contrasto sul disco solare.
  • 0.5Ǻ: offre un aumento di contrasto sul disco solare rispetto la 0.6Ǻ; è una soluzione più costosa ma il contrasto sui dettagli del disco solare è davvero ottimo e con prefiltri ERF di almeno 60-70mm le protuberanze sono perfettamente visibili.
  • 0.4-0.3Ǻ: rappresentano l’attuale frontiera dell’osservazione H-alfa. Il dettaglio e contrasto sul disco solare è eccezionale tanto che le strutture visibili sono talmente fini e intricate che resterete letteralmente a bocca aperta. I risultati ottenibili sono comparabili a quelli che prima erano disponibili solo su telescopi solari professionali. Per la visibilità delle protuberanze diventa importante il diametro del prefiltro ERF. Con diametri di almeno 80-90mm, il contrasto elevato che fornisce il filtro accentua la forma tridimensionale delle protuberanze, incrementando di molto la nitidezza e la visibilità delle strutture. Con queste bande passanti le strutture più piccole ed evanescenti della cromosfera sono perfettamente visibili e è eccezionale lavorare con telescopi a lunghezza focale maggiore di 2000mm.

I filtri H-alfa Daystar sono sistemi che si montano posteriormente al telescopio in quanto sono progettati per lavorare nella posizione solitamente occupata dall’oculare. Questo permette una maggiore adattabilità del filtro alle diverse configurazioni dei telescopi, ad aperture anche generose e offre la possibilità di utilizzare il medesimo filtro su diversi telescopi semplicemente acquistando un prefiltro di rigetto specifico per ogni apertura. Il sistema risulta così compatibile con moltissimi schemi ottici fra cui rifrattori, Schmidt Cassegrain, Maksutov, Dall-Kircham e altre configurazioni esclusi i Newton. Inoltre questo esclusivo posizionamento del filtro garantisce osservazioni ad alta risoluzione e fotografia con qualsiasi lunghezza focale.
I filtri con banda passante più stretta riducono la trasmissione delle lunghezze d’onda fuori asse e aumentano il contrasto. Più stretta è la banda passante, più alto sarà il contrasto tra la luce in banda e quella fuori banda.
Questi filtri vanno utilizzati con focale prossima a f/30. Questo rapporto focale si ottiene diaframmando l'obiettivo tramite il filtro di rigetto ERF che deve essere sempre usato in abbinamento a questi filtri in quanto blocca i raggi UV e seleziona la banda passante. In alternativa, per utilizzare un filtro ERF di dimensioni maggiori (fino a 13-15cm), si può utilizzare una Powermate: si possono sfruttare aperture libere anche maggiori di 150mm ottenendo così risultati nettamente superiori a quelli permessi da altri filtri in commercio. Anche la qualità ottica è superiore in quanto ogni finestra ottica viene lavorata con una precisione migliore di 1/8 lambda.

CARATTERISTICHE:

  • regolazione della larghezza di banda passante con termoregolazione dell’etalon
  • circuito a 12V alimentabile sia a 220V tramite l'apposito trasformatore fornito che collegandolo ad una batteria. Il cavo per accendisigari e quello con coccodrilli per il collegamento alla batteria sono opzionali
  • il termostato digitale con display LCD a 5 posizioni per la lettura della banda passante e gli indicatori luminosi consentono un monitoraggio in tempo reale dello stato del sistema: il led verde corrisponde al filtro in banda con operatività nella norma; il led giallo corrisponde alla fase di riscaldamento per cui bisogna attendere la fine del processo; il led rosso indica errore, temperatura ambientale troppo alta o alimentazione insufficiente
  • due pulsanti colorati posti sul termostato permettono di variare la banda passante ad incrementi di 1/10Ǻ fino ad uno spostamento massimo di ±1.0Ǻ per effettuare studi Doppler. Il pulsante rosso incrementa la lunghezza d’onda (e la temperatura) mentre quello blu la riduce. Il blocco dei pulsanti può essere attivato o disattivato premendoli contemporaneamente mentre si collega il cavo di alimentazione al termostato
  • il microprocessore fornisce una regolazione della temperatura molto accurata
  • l’interfaccia con porta seriale RS232 permette il controllo remoto del filtro che risulta particolarmente comodo quando si fotografa o durante eventi didattico-divulgativi in cui spesso le immagini sono proiettate su uno schermo in locali adiacenti alla strumentazione. Con il controllo in remoto l'operatore potrà spostare la banda del filtro per enfatizzare alcuni dettagli senza allontanarsi dalla sala!
  • temperature di utilizzo: elettronica -40/+85°C, display LCD -10/+60°C, trasformatore 0/+40°C con umidità non condensata tra 20% e 80%
  • tutta l’elettronica è RoHS compatibile, i filtri rispettano le ultime direttive europee in materia di inquinamento ambientale
La serie Quantum è disponibile nella versione SE (Standard Edition) e nella versione PE (Professional Edition).
VERSIONE PE UNIVERSITY:
rappresenta il top della gamma dei filtri Daystar per quello che riguarda la qualità degli etalon utilizzati ed è stata progettata per studi di ricerca sul Sole e per tutte quelle applicazioni in cui l’omogeneità e i valori della trasmissione in banda sull’intera superficie libera del filtro debbano avere la massima uniformità e precisione. Osservatori pubblici e astronomi professionisti scelgono questo tipo di filtro per le sue straordinarie caratteristiche. Ogni unità viene regolata termicamente in fabbrica in modo da garantire l’esatta messa in banda del filtro
Le osservazioni visuali ma soprattutto le riprese con pellicola o CCD, potendo beneficiare di un ugual contrasto su tutto il filtro, risulteranno sbalorditive.

SPECIFICHE:

  • Nessuna ostruzione
  • Apertura libera: 32mm con uniformità spettrale su tutta l’apertura. Grazie al blocking filter di ben 32mm non dovrete preoccuparvi della vignettatura neanche con gli oculari da 50.8mm e potrete fotografare con qualsiasi sistema dalle Reflex, alle webcam, ai CCD, alla proiezione di oculare con telextender
  • Trasmissione completamente tagliata: 4-10% della luce polarizzata. Il valore inferiore si riferisce ai modelli con banda passante più stretta.
  • Taglio delle lunghezze d’onda fuori banda: densità ottica media >6.0 dalla lunghezza d’onda dei raggi X a oltre 2.0 micron.
  • Trattamenti: antiriflesso su tutte le superfici aria-vetro con riflessione massima dello 0.2%, valore che permette di eliminare qualsiasi immagine fantasma.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione

Votare/scrivere un commento

30 altri prodotti della stessa categoria: