Filtri CaK / NaD / ...

Marche

Ricerca avanzata

Categoria

Mostra tuttiNascondi

Prezzo

In stock

In offerta

Informazioni

Acquisti facili

Novità

Offerte speciali

Invia ad un amico

Invia ad un amico

FILTRO QUANTUM DIGITAL SODIO D 0.4 ANGSTROM

FILTRO QUANTUM DIGITAL SODIO D 0.4 ANGSTROM

Destinatario :

* Campi richiesti

  o  Annulla

FILTRO QUANTUM DIGITAL SODIO D 0.4 ANGSTROM

Daystar Filters

DA-NAD.4PE

Nuovo

9 293,00 €

Da ordinare

Aggiungi alla lista dei desideri

Segui prezzo

Segui questo prodotto e scopi se vi saranno offerte. Inserisci semplicemente il tuo indirizzo email e sarai avvisato con un messaggio.

Email non valida

Guarda

La riga di emissione del Sodio è molto stretta (minore di 0.5Ǻ) ma è la tempo stesso molto luminosa, tanto che visualmente l’immagine sarà luminosa come quella visibile con un filtro in luce bianca; inoltre i dettagli sulle macchie solari saranno molto più visibili e la granulazione solare sarà facilmente e maggiormente visibile.
Il Sodio-D inoltre mostra i nuclei dei flare o eruzioni: infatti è una linea a bassa eccitazione emessa quando la bassa cromosfera è maggiormente riscaldata e mostra bene questo tipo di fenomeni eruttivi del Sole.
Questi filtri necessitano di un filtro di rigetto ERF e un rapporto focale f/30.

CARATTERISTICHE:

  • regolazione della larghezza di banda passante con termoregolazione dell’etalon
  • circuito a 12V alimentabile sia a 220V tramite l'apposito trasformatore fornito che collegandolo ad una batteria. Il cavo per accendisigari e quello con coccodrilli per il collegamento alla batteria sono opzionali
  • il termostato digitale con display LCD a 5 posizioni per la lettura della banda passante e gli indicatori luminosi consentono un monitoraggio in tempo reale dello stato del sistema: il led verde corrisponde al filtro in banda con operatività nella norma; il led giallo corrisponde alla fase di riscaldamento per cui bisogna attendere la fine del processo; il led rosso indica errore, temperatura ambientale troppo alta o alimentazione insufficiente
  • due pulsanti colorati posti sul termostato permettono di variare la banda passante ad incrementi di 1/10Ǻ fino ad uno spostamento massimo di ±1.0Ǻ per effettuare studi Doppler. Il pulsante rosso incrementa la lunghezza d’onda (e la temperatura) mentre quello blu la riduce. Il blocco dei pulsanti può essere attivato o disattivato premendoli contemporaneamente mentre si collega il cavo di alimentazione al termostato
  • il microprocessore fornisce una regolazione della temperatura molto accurata
  • l’interfaccia con porta seriale RS232 permette il controllo remoto del filtro che risulta particolarmente comodo quando si fotografa o durante eventi didattico-divulgativi in cui spesso le immagini sono proiettate su uno schermo in locali adiacenti alla strumentazione. Con il controllo in remoto l'operatore potrà spostare la banda del filtro per enfatizzare alcuni dettagli senza allontanarsi dalla sala!
  • temperature di utilizzo: elettronica -40/+85°C, display LCD -10/+60°C, trasformatore 0/+40°C con umidità non condensata tra 20% e 80%
  • tutta l’elettronica è RoHS compatibile, i filtri rispettano le ultime direttive europee in materia di inquinamento ambientale
  • ogni unità viene regolata termicamente in fabbrica in modo da garantire l’esatta messa in banda del filtro
  • nessuna ostruzione
  • apertura libera: 30mm. Grazie al blocking filter di ben 30mm non dovrete preoccuparvi della vignettatura neanche con gli oculari da 50.8mm e potrete fotografare con qualsiasi sistema dalle Reflex, alle webcam, ai CCD, alla proiezione di oculare con telextender

I filtri H-alfa Daystar sono sistemi che si montano posteriormente al telescopio in quanto sono progettati per lavorare nella posizione solitamente occupata dall’oculare. Questo permette una maggiore adattabilità del filtro alle diverse configurazioni dei telescopi, ad aperture anche generose e offre la possibilità di utilizzare il medesimo filtro su diversi telescopi semplicemente acquistando un prefiltro di rigetto specifico per ogni apertura. Il sistema risulta così compatibile con moltissimi schemi ottici fra cui rifrattori, Schmidt Cassegrain, Maksutov, Dall-Kircham e altre configurazioni esclusi i Newton. Inoltre questo esclusivo posizionamento del filtro garantisce osservazioni ad alta risoluzione e fotografia con qualsiasi lunghezza focale.
Il meccanismo interno di tilting comporta che il filtro abbia un’apertura libera di 30mm e debba essere utilizzato su strumenti con focale prossima a f/30. Questo rapporto focale si ottiene diaframmando l'obiettivo tramite il filtro di rigetto ERF che deve essere sempre usato in abbinamento a questi filtri in quanto blocca i raggi UV e seleziona la banda passante. In alternativa, per utilizzare un filtro ERF di dimensioni maggiori (fino a 13-15cm), si può utilizzare una Powermate per allungare la focale. In questo modo si possono ottenere risultati fantastici, non essendo legati all'apertura libera del filtro ERF. Con i filtri Daystar si possono utilizzare aperture libere anche di 150mm ottenendo così risultati nettamente superiori a quelli permessi da altri filtri in commercio. Aperture libere da 50 a 90mm, comunque, sono ottime per qualsiasi utilizzo. Anche la qualità ottica è superiore in quanto ogni finestra ottica viene lavorata con una precisione migliore di 1/8 lambda. Molti filtri ERF sono già disponibili per i modelli più comuni di telescopi, comunque la Daystar produce filtri personalizzati per qualsiasi tipo di telescopio.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione

Votare/scrivere un commento

11 altri prodotti della stessa categoria: